23 aprile 2012

TUTORIAL: chiudipacco Kanzashi

I Kanzashi assomigliano a grandi spilloni .
Erano usati nelle acconciature femminili tradizionali giapponesi.
Le donne indossavano un Kanzashi diverso a seconda del mese e della festa.
Spesso il Kanzashi era unito ad un fiore – hana – per creare un risultato più elaborato.
Ecco perchè noi occidentali - sbagliando - chiamiamo Kanzashi il fiore costruito secondo i metodi di piegatura tradizionale della stoffa.

E’ superfluo dire che io ADORO i KANZASHI. Perciò dedico al Giappone il mio primo TUTORIALAnche tu, se hai qualche stoffetta e mezz’ora di tempo, devi lasciarti sedurre da questi maliziosi fiorellini che evocano geishe e antiche atmosfere.
23aprile 086

Nel mitico Giappone i Kanzashi ornavano il capo delle donne.
Io, molto più terra terra, ho concepito un chiudipacco per i biscotti.Solo dopo averlo fatto ho capito di avere grossi problemi da risolvere: se ho pensato ad un chiudibiscotti vuol dire che sono una casalinga all’ultimo stadio…
Ciò nonostante il risultato mi ha reso orgogliosa!

COME SI FA:
procurati dei qudrati di stoffa.
Io ho usato 7 quadrati da 9x9 cm.
23aprile 051
piega in due lungo la diagonale
23aprile 055
piega in giù gli angoli acuti verso l’angolo retto
23aprile 057
gira e piega lungo la diagonale
23aprile 059
ripiega verso il centro a formare due alucce
23aprile 060
piega in due lungo la verticale in modo che le alucce restino all’interno
23aprile 063 23aprile 064
appunta uno spillo in modo che il petalo resti unito
 23aprile 068
taglia l’estremità del petalo
23aprile 069
ripeti la procedura per ciascun petalo
23aprile 070
unisci i petali con filo doppio e chiudi con un nodo ben stretto
23aprile 071 
il lavoro ora si presenta così
23aprile 074
apri bene i petali schiacciandoli a uno a uno
23aprile 080
ritaglia un disco di feltro, gira il fiore e applicalo con la colla a caldo
23aprile 079
trova un bottone adatto e applicalo con la colla a caldo al centro
23aprile 081
procurati una molletta di legno da bucato, colorala e attaccala con la colla a caldo al disco di feltro
23aprile 090
VOILA’, il gioco è fatto!23aprile 093

4 commenti:

  1. Complimenti Laura,
    non sapevo di qs tua passione per il Giappone e le sue arti; davvero una bella scoperta!
    Mi è venuta voglia di racimolare stoffe e crearne uno per Ambra!! già me la vedo guardarsi allo specchio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, eh si, il Giappone è un mito x me! ma certo che puoi farlo anche per Ambra. Se al posto della molletta da bucato attacchi una molletta da capelli il gioco è fatto. Se anche le stoffe sono diverse meglio: con i petali tutti differenti viene una delizia. Mi farai vedere il risultato sono curiosa.

      Elimina
  2. complimenti per ...tutto, ma ciò che colpisce è il livello della capacità didattica: tutorial fotografici per fet ti!!!! GRAZIE grazie

    RispondiElimina
  3. grazie marina, mi fa tanto piacere poter essere utile. Un caro saluto! Laura

    RispondiElimina

tu che ne dici?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...