3 marzo 2012

Abilmente: tutto si fa Difficilmente

Spedizione ad Abilmente edizione primavera, fiera della creatività che si tiene due volte l'anno a Vicenza.

Cosa è degno di nota?
Due cose (per me, ovviamente).

Cake design: il tema di quest'edizione.
La prima: SE FOTOGRAFI SEI UN LADRO.
Se solo ti azzardi a estrarre l'arnese del diavolo (altrimenti detto "macchina fotografica") si leva un coro di urla isteriche: NO, NO, NON SI PUO', METTI GIU'.
Idem se osi tirar fuori timidamente il cellulare. Magari volevi solo chiamare a casa per sapere se il marito è riuscito a infilare il pollo nel forno. Ma tutti ti conficcano gli occhi addosso con sguardo ai raggi X e tu resti paralizzata. Fai scivolare in tasca l'aggeggio e giri i tacchi mogia mogia.


Mostra di quilt.
La seconda: CHI TOCCA MUORE.
Cartelli spropositati tappezzano gli stand. Sembra un campo minato. Se per errore sfiori qualcosa con un gomito - perchè le donne spintonano senza ritegno in queste fiere - parte l'allarme e una bomba al napalm ti spazza via all'istante dalla faccia della terra.

Negli stand regna la tensione. L'11 settembre della creatività è arrivato: il terrorista è ovunque.
Chi sta dietro agli stand impegna più energie nel far rispettare i divieti che nel parlare di idee e tendenze.

Ok signore, ok.
Chi non desidera proteggere ciò che con tanta fatica ha partorito?
Ma, francamente, qui mi sembra che stiamo un po' perdendo la trebisonda.
Siamo in una cristalleria oppure a una sana fiera della creatività in cui le MANI sono regine? In cui l'OCCHIO si nutre di bellezza?

Inoltre: siamo sicuri che la scelta sia lungimirante?
Quante blogger aiutano a passare parola in questo settore dando notorietà e facendo pubblicità gratis a persone semisconosciute? Ma se sul blog non ci puoi mettere nemmeno un'immagine, ti passa pure la voglia di scrivere di tizia e caia, per non parlare di sempronia.

La butto lì: non sarà che siamo tutte un po' a corto?
Di fiducia, di autostima, di creatività in definitiva?
Lo dico anche a me stessa e senza l'intenzione di offendere nessuno.
Se siamo state capaci di creare qualcosa di buono ( e di bello), e qualche avvoltoio/a ce lo scopiazza, vogliamo non essere in grado di dar vita a qualcos'altro di speciale?

Se la risposta è no, allora è meglio se cambiamo mestiere.
Il posto in banca è una buona alternativa.
Lì nessuno ci ruba niente.
A parte l'anima....





Nessun commento:

Posta un commento

tu che ne dici?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...